Da Pozzuoli a Madrid per un dottorato di ricerca in biomedicina

Oggi intervistiamo Paola, che ha dovuto lasciare l’Italia per poter continuare (iniziare?) i suoi progetti di ricerca all’estero. 

 

Ciao Paola! Raccontaci un po’ di te.
Ciao! Sono Paola, 28 anni, dottoranda in biomedicina, vivo a Madrid ma ho il cuore azzurro, più precisamente: con orgoglio da Pozzuoli (Napoli).

Come mai hai lasciato l’Italia?
Decisi di lasciare l’Italia per gioco, con un Erasmus Placement, che mi portò qui a Madrid. Il centro di ricerca in cui andai, il CNIC, è il sogno di qualsiasi ricercatore. Cosi dopo essermi laureata decisi di fare il possibile e l’impossibile per vincere una borsa di studio che mi permettesse di fare il dottorato tornando al CNIC… ed eccomi qui!

Parque del Retiro, Madrid

E com’è la vita a Madrid? Ti trovi bene?
Madrid è una città molto accogliente e ricca a livello culturale. Non mancano mai mostre, fiere, tanto teatro, concerti e festival musicali… Si mangia bene (anche se io credo che la cucina italiana non la batta nessuno), è super organizzata e le persone in generale sono molto socievoli e open mind. Certo manca il mare, che per me è un dramma! Però ci sono le montagne per scappare dal tran tran quotidiano.

Se non fossi partita, dove ti troveresti ora?
Se fossi rimasta nel mio paese credo che sarei a Napoli ora: purtroppo la ricerca in Italia non è finanziata, e quando parlo di Italia includo Nord, Sud, Centro, Est e pure Ovest. Quindi probabilmente rinuncerei al mio sogno di essere ricercatrice e farei … farei qualcosa. Non so cosa onestamente, però almeno starei nella mia Napoli.

Sei ancora convinta del trasferimento?
Sì, sono contenta della scelta che ho fatto. Ormai mi trovo a mio agio qui, con il mio lavoro, le mie passioni e tanti nuovi amici che mi accompagnano in questo percorso. Non sono mancate le difficoltà però nemmeno i sorrisi. Ancora oggi ci sono momenti di sconforto, sento la mancanza della mia famiglia e delle persone che amo e questo rende difficile l’essere al 100% felice. Però come si dice: ogni volta che scegli ci sono delle conseguenze e io, per concludere con il titolo di un famoso film, io speriamo che me la cavo!

Ringraziamo Paola per il suo contributo e le auguriamo un grandissimo in bocca al lupo per il proseguimento della sua ricerca in quel di Madrid o a Napoli o dove la fortuna la porterà!
Paola non è l’unica amica di Arrivederci Italia che vive (o ha vissuto a Madrid). Se vuoi saperne di più, puoi leggere le storie di Davide e di Gennaro.

Puerta del Sol la sera, Madrid

Facebooktwitter
Booking.com